Addio a #PeteShelley, con i #Buzzcocks nella storia del punk inglese Nella famiglia reale del punk inglese c'erano i #SexPistols, c'erano i #Clash, c'erano i #Damned e c'erano i Buzzcocks, la band capitanata da Pete Shelley, morto giovedì 6 dicembre a 63 anni per un infarto, nella sua casa in Estonia. "È con grande tristezza - ha scritto la band sul suo profilo Facebook - che confermiamo la morte di Pete Shelley, uno dei cantautori più influenti e prolifici del Regno Unito e co-fondatore della band punk originale di Buzzcocks. La musica di Pete ha ispirato generazioni di musicisti per una carriera durata cinque decenni e con la sua band e come artista solista, è stato tenuto in grande considerazione dall'industria musicale e dai suoi fan in tutto il mondo". Continua a leggere su Repubblica l'articolo di Ernesto Assante 🔄: Seguici su @larepubblica: il mondo in diretta anche su Instagram

  • Addio a #PeteShelley, con i #Buzzcocks nella storia del punk inglese Nella famiglia reale del punk inglese c'erano i #SexPistols, c'erano i #Clash, c'erano i #Damned e c'erano i Buzzcocks, la band capitanata da Pete Shelley, morto giovedì 6 dicembre a 63 anni per un infarto, nella sua casa in Estonia. "È con grande tristezza - ha scritto la band sul suo profilo Facebook - che confermiamo la morte di Pete Shelley, uno dei cantautori più influenti e prolifici del Regno Unito e co-fondatore della band punk originale di Buzzcocks. La musica di Pete ha ispirato generazioni di musicisti per una carriera durata cinque decenni e con la sua band e come artista solista, è stato tenuto in grande considerazione dall'industria musicale e dai suoi fan in tutto il mondo". Continua a leggere su Repubblica l'articolo di Ernesto Assante 🔄: Seguici su @larepubblica: il mondo in diretta anche su Instagram
  • 2018-12-07 06:16:04

1 Comments:

87 Likes: